Arduino, LoRa e la difesa dell’ambiente

posted on aprile 1st 2021 in Featured & News with 0 Comments

Arduino. LoRa e la difesa dell'ambiente

Paolo Bonelli, maker esperto di monitoraggio ambientale e docente di diversi workshop e percorsi formativi in ambito citizen science a WeMake, ha pubblicato un libro: Arduino, LoRa e la difesa dell’ambiente.

Paolo Bonelli

Un libro pratico e che non necessita di particolari conoscenze in ambito scientifico. L’ingrediente principale che devono avere la lettrice o lettore è la passione per la difesa dell’ambiente. Prendere coscienza delle minacce che affliggono la natura e della necessità di misurare i parametri che ci fanno capire come funziona, ci spingono a progettare, costruire e provare prototipi di strumenti che possano essere usati da tutti e a basso costo.

Abbiamo chiesto a Paolo di raccontarci come e perché ha realizzato questo progetto.

Arduino, LoRa e la difesa dell'ambiente

Com’è nato il libro?
Dai miei appunti che mano a mano ho raccolto e pubblicato sul mio sito CoScienza Ambientale nell’ottica della condivisione delle informazioni e dell’open source.

Quando hai iniziato a raccogliere il materiale?
Un anno fa ho deciso di raccogliere i miei appunti in modo organico in un libro.

L’anno della pandemia da Covid-19?
Diciamo che il lavoro è iniziato poco prima e che l’anno appena trascorso ha dato una buona accelerata alla scrittura!

Hai fatto un lavoro di divulgazione scientifica?
Il libro non è molto specialistico, perché anche il mio lavoro non è così approfondito: io ho fatto una descrizione di esperimenti cercando di spiegare al meglio quello che faccio, il monitoraggio ambientale con un approccio maker. Ha un taglio a largo respiro, si va dal concetto di misura ambientale al software da utilizzare.

A chi hai pensato quando scrivevi il libro?
Mi è stato utile pensare ai diversi pubblici a cui mi sono rivolto in questi anni: dai ragazzi del liceo Cremona che hanno fatto l’Alternanza scuola lavoro a WeMake, ai partecipanti meno giovani dei workshop organizzati al fablab. Ho potuto toccare con mano la difficoltà delle persone quando si devono approcciare all’hardware e al software. Ho quindi cercato di usare un linguaggio semplice e non specialistico.

È un libro da maker?
Sì, ma non da nerd! Voglio incoraggiare le persone che hanno già trafficato un po’ con Arduino ad esplorare la sua applicazione in campo ambientale e far conoscere LoRa, una tecnologia nuova di trasmissione radio dei dati, che ancora non è diffusissima ma che è perfetta per il monitoraggio ambientale. Questo tipo di trasmissione non necessita di infrastrutture di terzi, come le reti WiFi o gsm, quindi può essere applicata anche in zone remote della terra e senza richiedere permessi.

C’è un po’ di WeMake in questo libro?
Sì, voglio ringraziare in particolare la comunità di WeMake. Io non sono uno specialista del software, per realizzare i miei progetti ho usato cose che sapevo fare, altre che ho imparato un po’ da solo o grazie agli altri maker.

Paolo Bonelli ha partecipato a diverse Maker Faire e ha condotto molti workshop a tema monitoraggio ambientale a WeMake, sarebbe impossibile elencarli tutti. Ha anche preso parte a diversi progetti fra i quali ricordiamo gli ultimi due in ordine di tempo: Metti in circolo il cambiamento e LoRa nell’agricoltura di precisione. Insieme abbiamo realizzato l’evento Outdoor sensing ed ha partecipato al progetto in ambito cooperazione internazionale Makers4Dev.

Se volete conoscere qualcosa in più su di lui, abbiamo scritto due articoli che lo ritraggono all’opera: Micro Story di Paolo Bonelli e WeMake Stories: Paolo Bonelli, da meteorologo a citizen scientist.