Nube di parole, il gioco del lavoro culturale

posted on maggio 14th 2018 in Featured & News with 0 Comments

Schermata_rosa

Una nube di parole nuove o che hanno bisogno di una nuova definizione. Spesso svelano l’identità di chi rappresentano all’interno del mondo delle professioni nel lavoro culturale, sempre più vicino alle tecnologie. I contorni sfuocati che definiscono le professionalità lasciano spazio all’incertezza, al demansionamento, alla confusione e a un errato posizionamento all’interno del mondo lavorativo.

ParoleAnni20_14mag18

Nube di parole è un gioco in 4 tappe che mira a fare emergere tra alcuni termini molto usati oggi nel lavoro culturale, quelli che più di altri possono servire a tracciare un cammino comune dal presente al futuro prossimo: un nuovo lessico per le nuove forme del lavoro culturale. Si inizia il 14 maggio per proseguire il 21, il 28 maggio e il 4 giugno 2018: in queste giornate vengono lanciati 4 sondaggi online per scegliere insieme le 8 parole che non possono mancare nella nostra e vostra cassetta degli attrezzi.

Schermata_giallo

Il 14 giugno ci incontriamo invece dal vivo al Camp presso il Polo del ‘900 di Torino per scegliere, tra queste 8, le 4 parole che saranno giudicate più importanti. Entro settembre 2018 i promotori del progetto (cheFare, WeMake, Centro Studi sul Presente, Polo del Novecento con un contributo di Compagnia di San Paolo) trasformeranno le 4 parole scelte in 4 voci enciclopediche. Proprio così, tracciamo un ponte tra il passato, il presente e il futuro del lavoro culturale scrivendo delle voci enciclopediche, che diventano così il nostro ideale trait d’union tra la cultura novecentesca e le nuove professionalità.

Stiamo vivendo da anni una trasformazione culturale molto connessa alla trasformazione tecnologica, che noi come fablab e makerspace attraversiamo e cerchiamo, con le nostre forze e possibilità, di far entrare nella società grazie al passaggio di nuove competenze tecnologiche. Lavoriamo tanto con ragazzi e ragazze che rappresentano idealmente il nostro presente e futuro anche lavorativo: manifattura 4.0, artigianato 4.0, design, robotica e fabbricazione digitale sono grandi mondi dove nascono professionalità. Portiamo nel progetto Nube di parole la nostra realtà di laboratorio di digital fabrication che è senza confini e aperta alla contaminazione.

WeMake