Partecipiamo al fablab nel bene confiscato

posted on dicembre 19th 2017 in Featured & News with 0 Comments

stampante3d2

Ci aspettano tre anni favolosi a WeMake. Il nostro percorso per favorire progetti legati alla legalità prosegue dopo la visita del Liceo Dolci del quartiere Brancaccio di Palermo impegnato in un progetto contro le mafie, grazie all’approvazione e al finanziamento del Progetto “F.U.C.IN.A.” con capofila e ispiratore il Comitato Don Peppe Diana. Fondazione con il Sud ha deliberato un contributo di 400mila euro. L’iniziativa prevede l’avvio di un incubatore di impresa sociale: 4.000 giovani e 2.000 adulti, seguiti da esperti, svilupperanno idee innovative e, attraverso un’attività di crowdfunding, le aziende potranno investire nelle migliori proposte, da trasformare in attività imprenditoriali.

comitato_don_peppe_diana_Iniziative_Fucina

Il Progetto F.U.C.IN.A. prevede la realizzazione di un fablab nell’incubatore di imprese sociali. Primo e unico fablab in Italia e nel mondo a essere situato in un bene confiscato, il laboratorio favorirà lo sviluppo di idee per la valorizzazione dei beni comuni, e a servizio della collettività, per i bisogni comuni. Sarà luogo d’incontro del mondo della ricerca, della scuola e dell’impresa, al fine di utilizzare le nuove tecnologie per sviluppare idee (prodotti, servizi e modelli), che incontrano i bisogni sociali del territorio e allo stesso tempo creano nuove relazioni sociali, nuove collaborazioni e nuove competenze.

fondazioneconilsud-logo

Le competenze sociali oggetto di formazione nel laboratorio si inseriscono nell’ambito di quattro aree tematiche specifiche: alimentazione sana (agroalimentare), casa intelligente (domotica), comunicazione sociale e turismo esperenziale per l’inclusione e i beni comuni, energie rinnovabili, rispecchiando le vocazioni territoriali. Diversi sono i risultati attesi dal progetto: realizzare attività di apprendimento non formale e informale sui temi dell’innovazione sociale e pratiche di riutilizzo sociale dei beni confiscati; sostegno dell’economia sociale per contrastare l’economia criminale e lo scambio e il gemellaggio formativo. Noi siamo coinvolti nelle attività di formazione e mentoring per la costituzione del fablab e dei progetti di domotica.makerspace_elettronica

Tanti sono i partner del progetto: ARCA – Associazione Risanamento Castelvolturno, Ass. Culturale Foro di Giano, Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, Confcooperative Campania, DEN Creativity Space, Etica verde, Euricse, Flyber srl, Fondazione idis-Città della Scienza, Futuridea, IT Guido Carli, Iris Network, Istituto Comprensivo De Mare – San Cipriano, Liceo Scientifico Statale, E.G. Segre, Migr-azioni, Meridonare s.r.l., Nuova Cooperazione Organizzata, Project Ahead soc.coop., Seconda Università degli Studi di Napoli – Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale, Seconda Università degli Studi di Napoli – Dipartimento DIcDEA (Ingegneria Civile, Design, Edilizia e Ambiente), Sintesi Sud, Slow Food Campania, Università degli Studi di Napoli “Federico II” – Dipartimento di Scienze politiche, Cooperativa Marco Polo e WeMake.

WeMake