Discutiamo del futuro dell’innovazione sociale digitale

posted on aprile 26th 2017 in Featured & News & Progetti with 0 Comments

DSI

L’innovazione sociale digitale (DSI) è un concetto che vuole ripensare l’Europa a partire dalle sue possibilità di cambiamento grazie alle potenzialità della tecnologia digitali e all’apertura delle pratiche dall’open source software agli open data, passando per l’open democracy. Il progetto DSI4EU, finanziato dalla Commissione Europea e guidato da Nesta (fondazione no-profit con sede in UK), ha l’obiettivo di mettere in evidenza e creare networking tra le innovatrici e gli innovatori che sono attivi sul territorio e consapevolmente o meno stanno muovendosi in questo ambito.

In questi due anni, ho collaborato a DSI4EU insieme a Serena Cangiano della SUPSI e saremo a Londra il 16 e 17 maggio, perché partecipiamo alla due giorni conclusiva del progetto intitolata “What next for digital social innovation?” per riflettere sulle opportunità che si aprono o si potrebbero aprire in futuro rispetto a finanziamenti, policy e partnership con il pubblico.

dsi-scheme_720

 

Sempre più persone e organizzazioni, infatti, immaginano e attuano progetti che contengono soluzioni digitali applicate alle sfide sociali, ed è proprio l’unione di questi due mondi che costituisce il focus principale della “digital social innovation”. L’evento di metà maggio è organizzato da Nesta vede anche il lancio della pubblicazione dell’ultima ricerca che mostrerà lo stato dell’arte in Europa e il Toolkit a cui abbiamo lavorato nei mesi passati.

Nesta, in quanto parte del progetto DSI4EU, insieme a Waag e SUPSI sta monitorando e studiando questo fenomeno raccogliendo nel sito digitalsocial.eu informazioni e contatti attraverso una, molto utile, mappatura del fenomeno con le realtà coinvolte nei diversi paesi.
WeMake è presente sul sito sia come Makerspace che come progetto opencare.

DSI_explorenetwork_720

Nella giornata del 16 maggio, dopo la sessione plenaria del mattino, ci divideremo in 3 breakout session. Quella moderata da Serena Cangiano e me, ci vede affrontare il tema: Sustainability and business models for DSI projects.

Il 17 maggio è invece organizzato un tour nei diversi DSI center della città di Londra: ogni organizzazione racconta brevemente e promuove workshop con lo scopo di raccontare e far conoscere i propri progetti.

Scarica tutto il programma con l’elenco dei partecipanti.

Stay tuned!

Laureata in filosofia e appassionata di tecnologia ho co-fondato il progetto open-source di moda collaborativa europea Openwear attivo dal 2009 al 2012. Ho partecipato alla creazione di iniziative di attivismo sociale come San Precario e il suo anagramma Serpica Naro, la stilista immaginaria accettata nel calendario ufficiale della settimana della moda. Nel 2011 ho fondato Wefab, per la diffusione di eventi e iniziative intorno all’Open Design e alla Digital Fabrication a Milano. Dal 2013 al 2017 ho collaborato con il team di Arduino per occuparmi di digital strategy e tecnologie indossabili. Nel 2014 insieme a Costantino Bongiorno ho fondato il Makerspace Wemake.cc. Sono nel board della Fondazione Make in Italy.