Rimotiviamo i NEET con percorsi da Maker

posted on novembre 16th 2015 in Educational & Featured & News with 0 Comments

15431900868_336c936194_z

Nel mese di ottobre 2015 si è avviata la seconda annualità del Piano Giovani del Comune di Milano, di cui WeMake è attivo in termini di coprogettazione e realizzazione dell’intervento.

Il Piano nasce da una lettura dei bisogni del territorio. Nell’universo giovanile siamo di fronte a un costante aumento della popolazione NEETNot (engaged) in Education, Employment or Training: a Milano sono l’8,4% della popolazione e in Lombardia passano da un’incidenza del 12,7% nel 2008 al 18,4% nel 2013 (Fonte Eurostat).

La seconda annualità del Piano Giovani del Comune di Milano insiste quindi su nuove forme, anche sperimentali di collegamento con il mondo del lavoro, anche attraverso percorsi formativi e motivazionali indirizzati all’autonomia e all’imprenditività.  Un principio fondamentale su cui si svilupperà il progetto è quello dell’”intraprendenza” che sta  alla  base sia di un’attitudine  a mettersi  in  gioco  nel  mercato  del  lavoro con  proprie idee da realizzare, ma anche della propensione a porsi in modo attivo rispetto alla ricerca di lavoro e al miglioramento della propria condizione. L’intraprendenza è poi  centrale nel percorso  di successo nell’assunzione  di ruoli e responsabilità che caratterizzano il passaggio alla vita adulta. Lo  stimolo all’intraprendenza, assieme ad un  rafforzamento e incoraggiamento dell’idea che si può essere artefici  positivi  del  proprio  futuro, può  sia  aiutare  a  prefigurare  progetti  di  vita  da  costruire  che stimolare un percorso attivo per il loro raggiungimento. Scopo ultimo è quello di favorire l’accesso dei giovani al mercato del lavoro e i processi di transizione alla vita adulta, anche attraverso un riconoscimento formale delle competenze acquisite.

WeMake fa parte di questo progetto con due percorsi formativi di 80 ore  da svolgersi nel nostro fablab rivolti a profili differenti, entrambi con l’obiettivo di sviluppare nei giovani e nelle giovani competenze utili nell’arco della vita.

I percorsi

Il primo percorso insiste e investe sulla creatività e la rimotivazione delle e dei giovani stimolando  l’innovazione e orientando alla sperimentazione, per indurre un atteggiamento propositivo e imprenditivo in chi ha perso motivazione e fiducia. Obiettivi specifici:

  • far conoscere nuovi modi di produrre, progettare e lavorare. Informazioni su metodo, contenuto e strumenti legati al lavoro che verrà
  • introdurre nuove conoscenze e competenze tecniche per un utilizzo appropriato e di senso degli strumenti legati alla digital fabbrication, alla progettazione domotica, robotica, alla sensoristica
  • adottare un metodo inclusivo ed esperienziale. Utilizzare un approccio capacitante, funzionale e costruttivo. Apprendere in dinamiche collaborative, learning by doing

Il secondo è invece orientato all’acquisizione delle competenze tecniche e delle conoscenze di pratiche e strumenti open da utilizzare in diversi ambiti. Tra gli obiettivi specifici rientrano:

  • sviluppo di competenze che orientino nella scelta del percorso di studio e lavoro
  • sviluppo dei talenti e di autonomia professionale
  • creazione d’occasioni di scambio e networking tra giovani professionisti
  • costruzione di pratiche di sharing e co-design
  • intraprendenza e imprenditività

 

L’inserimento dell’educativa esperienziale in contesti di apprendimento è uno degli obietti di WeMake per contribuire al processo di democratizzazione delle tecnologie, alla condivisione della conoscenza e per offrire pari opportunità di crescita a tutti i cittadini.

Per accedere a questo e altri percorsi presto è disponibile una call sul sito del Comune di Milano http://www.migeneration.it/

Questi percorsi di WeMake:

Make4all – Mettersi in gioco e rispondere a una sfida dal 2 al 26 febbraio – Durata: 16 giorni, 80 ore

Dall’idea al progetto  – Progettazione e realizzazione di un progetto/oggetto nell’ambito della cura. Dal 1 al 16 marzo 2016 (totali 10 giorni). La seconda edizione del percorso è prevista dal 3 al 18 maggio 2016. Durata:80 ore

Torna su

Cristina Martellosio